Categorie
CORPO

Alimentazione

LIFESTYLE – FOOD – WELLNESS

DIGIUNO

Quando si parla di digiuno sembra che si stia parlando del diavolo. Tralasciando il digiuno intrapreso per motivi religiosi, se fatto con coscienza il digiuno può essere salutare a patto che si segua un alimentazione corretta prima di iniziare. Infatti, è dimostrato che durante l’astinenza dal cibo il corpo cerca di generare energia per vivere andando a nutrirsi degli eventuali scarti, depurando quindi il nostro corpo.

E’ da tenere bene a mente che prima di digiunare si devono seguire delle regole sugli alimenti da assumere prima e dopo e per questo avrai sicuramente bisogno di un supporto medico, altrimenti si rischia solo di peggiorare la situazione iniziale generando gravi squilibri nutritivi. Perciò il digiuno fa male? Sì, ma solo se fatto a caso e senza l’aiuto di qualcuno che si intende dell’argomento.

SPESA CONSAPEVOLE

In Italia abbiamo la fortuna di poter seguire facilmente la tanto amata dieta mediterranea, ma nonostante questo siamo attirati sempre di più da piatti pronti surgelati, alimenti in scatola e cibo spazzatura. Se la tua scusa per fare la spesa una volta al mese e quindi acquistare prodotti con date di scadenza infinite è il tempo, forse dovresti farti questa domanda: questa cosa che ti impedisce di avere il tempo per fare una spesa sana è davvero qualcosa per cui sacrificheresti il tuo benessere? Se la tua risposta è no allora riprendi in mano la tua vita e acquista in modo più consapevole.

Il mio consiglio per evitare di sprecare tempo al supermercato è partire preparato, avere una lista di ciò che vorrai cucinare nei prossimi giorni e di conseguenza una lista della spesa orientata al tuo menu. In questo modo oltre che essere più veloce riuscirai anche a risparmiare soldi ed evitare di comprare qualcosa che poi inevitabilmente scadrà. Più pianifichi i tuoi piatti e meno cibo sprecherai. Se puoi, acquista prodotti locali ed evita i grandi supermercati, il tuo quartiere ti ringrazierà. Infine, evita di andare a fare la spesa nelle ore di punta.

ALIMENTAZIONE SANA

Mangiare sano vuol dire innanzitutto nutrirsi di cibo fresco e stagionale. Perciò evitate il più possibile il cibo in scatola anche se è una delle invenzioni più comode del mondo, perché per mantenere l’alimento in lattina o vetro e con una data di scadenza così lunga vengono utilizzati molti conservanti. Quindi se volete consumare cibo in scatola almeno controllate nell’etichetta cosa c’è dentro. In linea generale quindi anche la carne e il pesce dovrebbero essere acquistati e consumati freschi.

Per quanto riguarda la stagionalità, ci siamo abituati a vedere nelle corsie del supermercato la stessa frutta e verdura per tutto l’anno. Io sono convinta che dopo tutti questi anni di crescita e innovazioni tecnologiche, ci sentiamo tutti un po’ persi, abbiamo lasciato da parte una cosa fondamentale che è il contatto con la natura. Per iniziare a fare questo il primo passo è mangiare ciò che ci offre in quel preciso periodo dell’anno, anche perché siamo fatti per seguire il ciclo delle stagioni e quindi il nostro corpo sa di cosa avere più bisogno, solo che noi abbiamo dimenticato di ascoltarlo.

ALIMENTAZIONE VARIA

L’argomento che a mio parere andrebbe applicato per tutti gli ambiti della nostra vita e non solo a quello dell’alimentazione: la varietà. Nessun cibo fa male se assunto nelle giuste dosi (allergie escluse). Più l’alimentazione è varia e più abituiamo il nostro corpo ad assumere le sostanze di cui ha bisogno da diversi tipi di cibo, quasi come se lo stessimo allenando. Le carote sono verdure e quindi sono sane, ma se mangi troppe carote diventerai arancione e il tuo intestino non ti ringrazierà affatto. Riuscire a mangiare con le giuste dosi è molto più complesso di quanto sembri, aggiungendo anche il fatto che non sempre la verdura di stagione è di nostro gusto diventa quasi impossibile. Se avete figli è sicuramente impossibile. Ma impegnarsi per rispettare una dieta varia è già qualcosa.

NON MISCHIARE CERTI CIBI

Tempo fa andai dalla dietista per un problema all’intestino, fra le varie cose che mi proibì di mangiare mi consigliò anche di non mischiare certi tipi di cibo. Quindi per non affaticare gli organi responsabili dell’assunzione del cibo non si dovrebbero assumere nello stesso pasto proteine vegetali e proteine animali, quindi niente più carne e fagioli. Teoricamente ogni pasto dovrebbe essere composto in parti uguali da verdure, proteine e carboidrati. Verdura quindi ad ogni pasto, i legumi, formaggi e uova rientrano nella parte delle proteine così come la carne e il pesce. I carboidrati sono genericamente pane e pasta.

DIMINUIRE LE PORZIONI

Se ti senti pesante o vuoi perdere qualche chilo la soluzione, come ho scritto prima, non è assolutamente il digiuno. E’ molto importante invece mantenere sempre e comunque i famosi 5 pasti al giorno, per il semplice motivo che è meglio tenere attivo lo stomaco e quindi il metabolismo più spesso durante il giorno, così da non affaticarlo facendo meno pasti ma più sostanziosi. Quindi piuttosto che saltare il pasto meglio optare per porzioni più contenute, questo aumenterà sicuramente il tempo nel quale andrete a perdere peso ma ne vale la pena perché poi i risultati si manterranno nel tempo, alla fine è come se vi stesse allenando a mangiare meno e meglio quindi bisogna andare per step un passo alla volta senza fretta.

La colazione senza ombra di dubbio è il pasto più importante e quindi non va mai saltata, giusto per capirci meglio saltare la cena che la colazione. Se volete sentire meno la fame optate per una colazione salata o proteica, quindi uova strapazzate o pane e ricotta. Durante lo spuntino mattutino e quello pomeridiano andrebbero consumate porzioni di frutta, yogurt, frutta secca o cioccolato. Per quanto riguarda invece pranzo e cena puoi seguire i consigli scritti nel capitolo precedente.

VEGETARIANI

Se hai scelto di essere vegetariano o vegano per ovvi motivi, tutto quello scritto fino ad adesso non è da buttare ma è comunque valido. L’importante è assumere correttamente anche proteine animali, tramite pastiglie ad esempio, perché il nostro corpo ne ha bisogno prima o poi. Inoltre, sopratutto in questo caso è necessario farsi seguire da un nutrizionista perché privarsi di certe sostanze non è assolutamente una cosa da fare da soli, se non vuoi assumerle come tutti dovrai cercare delle alternative, altrimenti rischi di peggiorare la tua salute anziché migliorarla. Ad ogni modo non sono molto informata sull’argomento per poterti consigliare qualcosa riguardo un’alimentazione di questo tipo.

In conclusione, un’alimentazione scorretta va a gravare su molti fronti, dall’aspetto della pelle alla capacità di dormire bene o concentrarsi meglio. Perciò come ci prendiamo cura dell’esterno del nostro corpo, allo stesso modo dovremmo prenderci cura di quello che sta dentro, e che questo sia in armonia con le nostre decisioni, il nostro stile di vita e il luogo in cui viviamo.

Photo by Pexels

2 risposte su “Alimentazione”

Ciao! Riguardo al digiuno mi riferivo in particolare a quello fatto al solo scopo di perdere peso, se il digiuno viene fatto per motivi religiosi o di sciopero ognuno ha il diritto di fare ciò che vuole però tenendo conto che se non è fatto con coscienza è normale che si vada contro a problemi salutari. In fondo il cibo è la nostra benzina, quindi se manca è ovvio che qualcosa potrebbe non funzionare o funzionare male.

Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...